Cesanese del Piglio DOCG

Il disciplinare di produzione del vino

Dalla pianta alla bottiglia. Il Disciplinare di Produzione del vino è il manuale che ogni enoappassionato dovrebbe conoscere.

Cesanese DOCG
BLOG / LOCAL STORIES / CESANESE DEL PIGLIO DOCG

Il Disciplinare di Produzione stabilisce le regole da seguire in tutta la filiera vitivinicola per una specifica area geografica. Parlando di Cesanese DOCG ci troviamo nei territori di Paliano, Piglio, Acuto, Anagni e Serrone. Per ottenere la certificazione Cesanese del Piglio DOCG il Cesanese d’Affile (nome del vitigno) deve essere coltivato, vinificato (in purezza) e imbottigliato nell’area che rientra in questi 5 comuni. Le certificazioni IGT, DOC e DOCG ti permettono di capire subito alcuni aspetti del vino: lo abbiamo visto con la Piramide delle Denominazioni nel post Un Trucco da Sommelier: tre mosse per decifrare il vino. I DOCG sono in cima alla Piramide delle Denominazioni perché per ottenere questa certificazione dobbiamo produrre il vino secondo indicazioni più stringenti contenute nei disciplinari di produzione. Questi atti normativi regolano la produzione vitivinicola e sono nati per tutelare il territorio e la sua espressione enologica.

Fasi della filiera vitivinicola

Nei disciplinari di produzione del vino sono regolamentate tutte le fasi della filiera vitivinicola: dalla produzione delle uve fino alla commercializzazione del vino.


Il Disciplinare di Produzione del Cesanese del Piglio DOCG

Il Cesanese del Piglio DOCG deve rispettare determinate caratteristiche qualitative stabilite nel Disciplinare di Produzione per ottenere la Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Il disciplinare di produzione Cesanese del Piglio DOCG

La Camera di Commercio o il Consorzio di Tutela provvedono a fornirci la fescetta che si trova intorno al collo della bottiglia in numero limitato secondo la quantità di bottiglie prodotta.

Le Caratteristiche Organolettiche del Cesanese del Piglio DOCG

Per ottenere la Denominazione di Origine Controllata e Garantita e quindi la fascetta che indica la certificazione è previsto un esame di degustazione da parte di figure esperte che esaminano il vino dal punto di vista delle caratteristiche organolettiche.

Le caratteristiche organolettiche del Cesanese del Piglio DOCG

Se il vino supera l’esame organolettico otteniamo la denominazione Cesanese del Piglio DOCG e trascorso il tempo minimo di affinamento stabilito nel disciplinare di produzione possiamo immetterlo sul mercato.

BLOG / LOCAL STORIES / CESANESE DEL PIGLIO DOCG
04 GIU 2021 LEGGI >>
Cru e Terroir Cru e Terroir sono i termini legati al vino più in voga del momento. Cosa c’è dietro a questi due francesismi? Vediamolo nel post.
25 MAG 2021 LEGGI >>
I Precursori d'Aroma nel Vino Sai perchè ogni vino ha un suo profumo? Te lo spieghiamo nel post di oggi partendo dalla materia prima: Il grappolo d’uva.
10 MAG 2021 LEGGI >>
Benvenuti al Centro Il vino del Lazio attira l'attenzione del grande nord e Il nostro territorio colleziona un bel goal in tempi di pandemia.
08 MAG 2021 LEGGI >>
Un Trucco da Sommelier In questo post ti sveliamo qualche tips che ti aiuterà ad orientarti nel mondo del vino anche se parti da zero.
08 MAG 2021 LEGGI >>
La Strada del Cesanese L'itinerario del vino nel cuore della Ciociaria, i tipici sapori del posto e le bellezze più autentiche del territorio.